Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

UN ORO, DUE ARGENTI E TRE BRONZI: I CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI PREMIANO LA SQUADRA ITALIANA

tn IMG 20180822 WA0003

Si sono conclusi ieri i Campionati Europei Giovani di Dnipro City (22-26 agosto), con 6 medaglie, una vinta dalla squadra under 14 e 5 vinte individualmente dagli atleti italiani.

Sono stati battuti alcuni record europei e c’è stato tanto entusiasmo da parte dei giovani partecipanti che hanno saputo vivere vittorie e sconfitte con spirito agonistico e fair play sportivo, ingredienti indispensabili di qualsiasi competizione.

La squadra italiana under 14 ha conquistato una bellissima medaglia d’argento, superata soltanto dalla nazionale bielorussa ma davanti all’Austria, 4^ la Francia, che vince però la medaglia d’oro di squadra under 17, mentre è ancora la Bielorussia che sale sul gradino più alto del podio con la medaglia di combinata under 14+under 17.

Vincenzo Marino, giovane atleta palermitano non ancora tredicenne ha fatto bottino conquistando l’oro in combinata ( classifica formata dai punteggi di slalom, figure e salto) e il bronzo in slalom e figure, nel salto Marino si piazza al 9° posto, migliorando il personal best; lo slalom è stato vinto dall’austriaco Nikolaus Attensam, 2/55/11,25, che ha battuto lo svedese Simon Aldman allo spareggio. Nella gara di figure ha primeggiato l’ucraino Alexandr Hrushko con 5260 punti, anche in questa specialità Vincenzo Marino è riuscito a dare il meglio ritoccando la sua miglior prestazione, portandola a 4880 punti. Marino ha condotto una gara perfetta dimostrando abilità tecnica e carattere deciso, con cui ha controllato l’emozione della partecipazione ad un Campionato Europeo.

La classifica di slalom under 14 è colorata con il tricolore della bandiera italiana, dopo la medaglia di bronzo di Marino c’è la 5^ posizione, pari merito, di Giuseppe Di Bernardo e Florian Parth e l’8^ di Leonardo Boldini. Florian Parth ha sfiorato le medaglie di figure e combinata incassando due quarti posti, Leonardo Boldini si è piazzato 6° in figure e, come già detto, 8° in slalom.

Nella gara femminile under 14 Nina Mezzetti conquista uno splendido bronzo in salto, confermando la passione per questa specialità adrenalinica delle atlete romane, come dimostra la campionessa italiana in salto e argento Junior Master 2018, Ginevra Buonopane.

Nina Mezzetti ottiene un buon 5° posto in figure e la 6^ posizione in combinata.

La forte squadra azzurra under 14 è stata infine premiata con la medaglia d’argento.

Ed è argento anche per Bryan Bisetti, combinatista novarese, under 17,di indubbio talento che conquista la medaglia di metallo prezioso nel salto migliorando il record personale con una prestazione di m. 52,5, nella gara vinta dal francese Pol Dupla-Fribourg che ha saltato la misura di 53,3 m., Bryan ottiene anche un buon 6° posto in combinata, 9^ posizione in figure e 12^ nello slalom.

Buone piazzamenti di metà classifica anche per i compagni di categoria Carlo Fiammenghi in slalom e salto e per Gabriele Trani in slalom.

La siciliana Arianna Sacco, cat. under 17,  ottiene un rilevante piazzamento con il 6° posto in figure e l’8° in combinata, la slalomista Federica Barone conclude 11^ una difficile gara di slalom dominata dalla bielorussa Valerya Trubskaya.

La squadra under 17 si è piazzata 7^ , mentre nella classifica under 14 + under 17 abbiamo conquistato la 5^ posizione su 20 nazioni in gara.

Tutti i risultati: http://www.iwwfed-ea.org/classic/18EAC003/